Settori per Lavorare nel Digitale

Il futuro del lavoro è sempre più digitale. Proprio per questo motivo oggi vogliamo analizzare le realtà tecnologiche su cui porre attenzione. Vediamo insieme in quali settori queste realtà si collocano, in modo da capire verso quali ambiti puntare per specializzarsi in mondi competitivi.

Formazione
La formazione è una delle attività più interessanti. Un progetto come Skillshare, ad esempio, permette di organizzare on line dei corsi che si tengono poi off line. Già 15.000 ore di lezioni tenute e una community in costante crescita, tanto che alcuni hanno addirittura lasciato il proprio lavoro per insegnare tramite Skillshare.
La competenza su cui puntare: integrare le possibilità di promozione on line con corsi reali off line.

Annunci e mercati locali
Molte applicazioni per smartphone stanno puntando sull’intermediazione locale, che permette di cercare oggetti da acquistare più che da vendere, tanto che alcuni parlano infatti di “eBay al contrario”. Le applicazioni candidate a giocare un ruolo importante in questo senso sono Zaarly e TaskRabbit.
La competenza su cui puntare: utilizzare l’idea dei piccoli mercati locali e la frammentazione dei centri urbani molto marcata in Italia.

Fidelizzazione della clientela
Mentre il mercato dei pagamenti online è sempre più sviluppato, alcune realtà innovative come LevelUp puntano sulla fidelizzazione dei clienti ed offrono un sistema di pagamento rapido e multipiattaforma già sperimentato da grandi aziende come Starbucks con App proprietarie.
La competenza su cui puntare: utilizzare le tecnologie come QR code e NFC per avvicinare aziende e consumatori.

Pagamenti mediante social network
Abbiamo visto il tema dei pagamenti on line come una realtà in grande crescita, e sono già 70.000 gli utenti di Dwolla un’applicazione che permette di trasferire denaro tramite Facebook, Twitter e SMS con commissioni inferiori a quelle richieste per i pagamenti con carta di credito (e trasferimento gratuito per cifre fino a 10 dollari).
La competenza su cui puntare: sfruttare strumenti radicati come Facebook e Twitter per sviluppare nuovi business.

Ticketing
Anche se una realtà come Eventbrite esiste da circa cinque anni, è negli ultimi periodi che ha catturato l’attenzione di investitori e media. Una forte espansione internazionale e il lancio dell’applicazione multipiattaforma hanno creato interesse nei più grandi organizzatori di eventi, una realtà e un settore da guardare con molta attenzione.
La competenza su cui puntare: rivolgersi a business classici come il ticketing innovandone le dinamiche.

Programmazione e sviluppo
Il grande successo di Codeacademy, uno spazio in cui si tengono lezioni di programmazione, ha portato all’attenzione di molti il ruolo della tecnologia digitale e l’importanza di competenze in questi settori. Anche se parliamo di competenze molto specialistiche, la domanda sul mercato è elevata e potrebbe essere sensato orientarsi in questi mondi tecnici e promettenti.
La competenza su cui puntare: sviluppare una forte conoscenza in settori verticali e nicchie.
Il lavoro del futuro si nasconde nei meandri di queste startup. Noi abbiamo individuato tre direttrici lungo cui muoversi per eccellere nelle competenze del futuro.

conoscenza delle tecnologie e codici di programmazione;

formazione interna e capacità per formare altre persone;

osservazioni di mercati in crescita e digitalizzazione di mercati offline ancora molto forti.

Probabilmente promuovendo nuove idee con queste caratteristiche sarà possibile costruire un lavoro futuro di qualità e successo.