Professionisti e Rilascio Obbligatorio Preventivo

Il decreto legge nr. 1/2012, “c.d. decreto sulle liberalizzazioni” varato dal Governo Monti il 24 gennaio 2012, ha eliminato le tariffe minime e massime stabilite dai diversi ordini professionali e ha istituito l’obbligo nei confronti del professionista (avvocato, commercialista, ecc.) di rilasciare, se il cliente lo richiede, preventivo scritto su competenze e onorari spettanti sulla prestazione pattuita.

D’ora in poi il professionista dovrà informare preventivamente il cliente circa il grado di complessità dell’incarico e deve fornire tutte le informazioni necessarie a quantificare a priori gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento alla conclusione dell’incarico. Non ci sono particolari vincoli relativamente alla forma, quindi è possibile scaricare questo modello di preventivo e modificarlo in base alle proprie esigenze.

In pratica il compenso per le prestazioni professionali deve essere pattuito al momento del conferimento dell’incarico professionale, ma c’è di più infatti, a richiesta del cliente, il professionista deve rilasciare apposito preventivo scritto.

Gli adempimenti a carico del professionista non finiscono qui, infatti, nel preventivo è necessario indicare anche i dati della polizza assicurativa per i danni provocati nell’esercizio dell’attività professionale.

Si ricorda infine che la mancata osservazione degli obblighi sopra enunciati, comporta illecito disciplinare del professionista.