Come Spedire in Svizzera

La Svizzera è una nazione che ha tanti pregi, dalla precisione dei suoi orologi alla buona cioccolata, ma ha anche il difetto di essere uno Stato al di fuori dell’Unine Europea, ciò significa che ogni volta che dovete spedire un pacco è necessario passare inevitabilmente per la dogana.

Non è un caso che gli italiani che vivono nella confederazione elvetica spesso e volentieri preferiscono far recapitare il pacco al confine, in una filiale o da un parente.

In questa guida vedrete come spedire un pacco in Svizzera, qual è il costo mediamente della dogana e come conviene spedirlo, tra posta e corriere espresso.

Quasi tutti i corrieri offrono il servizio di spedizione in Svizzera, a volte appoggiandosi sui fornitori del luogo. Tra i numerosi corrieri abbiamo scelto FedEx.

Entrati nel sito fare clic su spedire e poi su Calcolo tariffe e tempi di transito così avrete una situazione completa di quanto costa spedire un pacco in Svizzera.

Nel primo modulo è necessario inserire paese, codice postale e città sia di partenza che di arrivo e poi le informazioni supplementari che consentiranno di avere una visione completa delle tariffe.

Le informazioni extra riguardano il numero di colli, il peso, il ritiro/consegna a FedEx e la data di spedizione.

Compilato il primo form è possibile calcolare velocemente la tariffa, conoscere i tempi di transito oppure riempire i due successivi form e conoscere in modo dettagliato tutte le tariffe del servizio.

Esempio

Un pacco che parte da Roma con destinazione Bellizona e che abbia le seguenti caratteristiche: 1 collo (prodotti/merci), peso 5 Kg ed imballaggio a vostro carico e con un valore doganale di € 100,00 ha un costo (la tariffa economica) di € 107,00.

Al momento di consegnare al corriere il vostro pacco, ricordatevi per evitare eventuali ritardi, di allegare la fattura commerciale, relativamente a cui è possibile utilizzare questo modello presente su questo sito, il certificato d’origine e il sed (dichiarazione d’esportazione del mittente) documenti doganali che possono risultare fondamentali alla consegna del pacco.

Inoltre potrebbero essere richiesti a discrezione della dogana altri documenti.

Sul sito di Poste Italiane purtroppo non sono presenti informazioni inerenti le tariffe ma solo basate sui tempi: 10-15 giorni per i paesi della comunità europea (più qualche giorno per le formalità doganali); il peso (massimo consentito 20 Kg); le dimensioni (lunghezza 1 m X larghezza 2 m) in caso contrario verrà considerato pacco ordinario all’estero ingombrante (e potrà avere solo i seguenti requisiti: lunghezza 1,5 m X larghezza 3 m).

Inoltre i pacchi dovranno essere spediti con le dichiarazioni doganali, moduli CN 22 o CN23. Nello specifico bisogna indicare la quantità, la natura e il valore dell’oggetto da inviare.

Infine è importante ricordare che le consegne verso la Svizzera, effettuate dal corriere espresso (ma anche dalle Poste Italiane) includono il prezzo della merce, le spese di spedizione esclusivamente fino al domicilio del destinatario.

Così, i costi extra, dovuti appunto alla dogana e varie tasse locali sono a carico di chi riceve il pacco, che dovrà necessariamente pagare il dovuto al corriere per avere il pacco.

Tale costo aggiuntivo viene valutato basandosi sulla fattura o altra indicazione di pagamento presente sul pacco. Se non vi è alcuna descrizione, i doganieri aprono il pacco e stabiliscono il valore.