Come Funziona la Carta Conto

Le carte conto sono una delle migliori alternative al conto corrente tradizionale offerte dalle banche in questi ultimi mesi.
La manovra sulla tracciabilità dei pagamenti ha costretto molti consumatori all’apertura di un nuovo conto corrente. Tuttavia molte banche offrono ai loro clienti un prodotto che funge da valida alternativa ai conti tradizionali, con costi ridotti, le carte conto.

La carta conto è una particolare tipologia di carta collegata ad un codice IBAN, un giusto compromesso tra un conto corrente, una carta di credito e una prepagata. Il suo vantaggio più importante risiede nella possibilità per il cliente di evitare tutti i costi di gestione che un conto corrente comporta, avendo a disposizione tutte le principali operazioni bancarie.

Grazie al codice IBAN cui la carta conto è collegata, è possibile effettuare numerose operazioni di solito associate ad un conto corrente, oltre a pagamenti e prelievi, è possibile ricevere l’accredito di stipendio o pensione, inviare e ricevere bonifici, domiciliare utenze e bollette varie, fare rifornimento di carburante e effettuare ricariche telefoniche.

La carta conto è un carta prepagata: il titolare può effettuare ricariche periodiche dell’importo desiderato. Quando si effettuano spese e pagamenti, la somma spesa viene scalata dall’importo residuo sulla carta. Non è previsto alcun tipo di fido, il cliente non può quindi spendere più della somma che la carta conto contiene.